IDRAULICA - RISCALDAMENTI - IMPIANTI SOLARI ■ Vendita ■ Installazione ■ Manutenzione
IDRAULICA - RISCALDAMENTI - IMPIANTI SOLARI■ Vendita   ■ Installazione   ■ Manutenzione

Calore daLLA legna

Con i prezzi crescenti del gasolio e del gas sui mercati internazionali, la legna come fonte d'energia

termica vive una seconda giovinezza. Dalle nostre parti la vendita di legna per produrre energia è aumentata sensibilmente negli ultimi anni. In particolare, dove c’è legna a sufficienza e la possibilità di ben immagazzinarla, una caldaia a ceppi costituisce un investimento vantaggioso e un’alternativa economicamente valida. I ceppi utilizzati per produrre energia termica offrono inoltre vantaggi ecologici, in quanto sono una fonte di energia rinnovabile locale e senza impatto ambientale.

 

L’energia termica di grande tradizione incontra l’innovazione altamente efficiente

I ceppi di legna sono la fonte di energia per il riscaldamento più ricca di tradizione in assoluto. Grazie alla loro raffinata impostazione tecnica interna, le moderne caldaie a gassificazione di legna non hanno però più nulla in comune con il tradizionale riscaldamento a legna. In tre stadi, alcune caldaie ottengono gas combustibili dai ceppi di legna mediante l’aggiunta di un quantitativo d’aria dosato con precisione.

Nel terzo stadio vengono raggiunte temperature fino a 1000 °C. Questo procedimento innovativo garantisce il massimo sfruttamento energetico e la completa combustione con emissioni e ceneri residue estremamente ridotte. I gas combusti, caldi e puliti, trasmettono infine il calore all’acqua calda attraverso le superfici riscaldanti in modo efficiente e economico.

 

Occorre una certa quantità di lavoro manuale

Chi sceglie un impianto di riscaldamento a ceppi ha generalmente un legame particolarmente stretto con la natura e apprezza la sensazione di toccare con mano il materiale da cui proviene l’energia termica prodotta per il suo edificio. A differenza di un impianto di riscaldamento a pellet, infatti, la caldaia a ceppi non funziona in modo interamente automatico. Il caricamento di combustibile nella caldaia viene effettuato a mano. Nel vano di carico delle caldaie da noi proposte, dotato di ampio sportello collocato alla giusta

altezza, si possono comodamente introdurre ceppi fino a ½ metro di lunghezza. Di tanto in tanto, è necessario rimuovere la cenere prodotta dalla combustione che può essere messa nel compostaggio o utilizzata come fertilizzante.

 

Accumulatore tampone per aumentare il comfort e il rendimento termico

In un impianto di riscaldamento a ceppi, la presenza di un accumulatore tampone costituisce una dotazione di base indispensabile. L’accumulatore assorbe l’energia termica in eccesso durante il processo di combustione e la rilascia al sistema di riscaldamento come calore termico in funzione del fabbisogno. In tal modo, la caldaia può funzionare al 100 % nell’ambito ottimale di pieno carico, il che permette di aumentare il rendimento termico, ridurre le emissioni e migliorare anche il comfort. Accendendo la caldaia a pieno carico, l’accumulatore tampone copre il fabbisogno termico per vari giorni durante la mezza stagione. Tanto maggiore è il volume dell’accumulatore tampone, tanto più lungo è il lasso di tempo durante il quale non è necessario mettere in funzione la caldaia.

 

 

Buona qualità della legna grazie allo stoccaggio accurato

La qualità della legna influisce in modo decisivo sul potere calorifico. I ceppi dovrebbero essere il più possibile stagionati. Due anni di stoccaggio all’aria e in un luogo protetto dall’acqua sono l’ideale. La legna così stagionata con un contenuto d’acqua compreso tra il 15 % e il 20 % ha un valore energetico medio di 4 kWh per kg. L’impiego di 2,5 kg di legna consente di sostituire circa un litro di gasolio combustibile.

 

 

 

(Il bollitore sanitario 4 e l'accumulatore 3 possono essere integrati in un unico accumulo "combinato")

Le caldaie a ceppi con accumulatore tampone sono l'ideale in combinazione con un impianto ad energia solare. L’accumulatore tampone può essere utilizzato per entrambi i sistemi. In estate e nella mezza stagione, l’impianto ad energia solare riscalda l’accumulatore tampone, che serve a riscaldare l’acqua sanitaria e funziona anche come l’impianto di riscaldamento di sostegno.

 

Componenti dell’impianto di riscaldamento a ceppi:

1 Caldaia a ceppi,

2 Ceppi stagionati all’aria,

3 Accumulatore tampone,

4 bollitore sanitario, 

5  Impianto solare

I vantaggi

  • Con i ceppi, riscaldate in modo ecologico e senza emissioni di CO2.
  • La legna è un vettore energetico disponibile a livello locale e rinnovabile.
  • Bassi valori di emissione grazie alla combustione altamente efficiente.
  • Autonomia grazie alla riserva di combustibile.
  • Elevato rendimento termico grazie all’efficiente tecnologia di gassificazione della legna.
  • Combustione della legna quasi senza produzione di ceneri.
  • Le moderne caldaie a ceppi di legna di qualità si caricano facilmente.

Importante

  • Prima di scegliere la caldaia a ceppi, è necessario stabilire in modo preciso il modello in funzione del suo fabbisogno annuale di combustibile.
  • È necessario chiarire inizialmente quante volte al giorno la caldaia dev’essere caricata per poter coprire il fabbisogno termico in caso di temperatura esterna estremamente bassa.
  • Dev’esserci spazio sufficiente per stoccare la legna al riparo dalla pioggia.
  • Un carico basta, in funzione del tipo di legna, fino ad 8 ore.
  • La caldaia viene caricata a mano.
  • È necessario combinare l'impianto con un accumulatore tampone.
Stampa Stampa | Mappa del sito
Grigolo srl - via Villareggia 30 - 13040 Moncrivello (VC)